[Nel 2018 CineWanted ha traslocato in Via Atto Vannucci 13, sempre a Milano]

Incontriamo una parte dello staff di CineWanted durante il trasloco nella nuova sede. Anastasia e Lorenzo ci accolgono con grande gentilezza e ci parlano di questo progetto nato un anno fa. “Volevamo creare uno spazio di aggregazione giovane” attorno a film ricercati. L’aiuto economico arriva con un bando del comune di Milano per dei progetti culturali. Se i progetti preselezionati arrivano a raccogliere con un finanziamento partecipativo la metà delle soldi necessari, il comune avrebbe messo il resto. In totale 100.000€ che sono serviti a comprare proiettore, schermo, impianto audio e caravan. Caravan? Sì, per delle proiezioni itineranti in contesti particolari (come è successo al Mercato di Suffragio per la Food Week).

Dopo un primo anno positivo, il trasloco al teatro Fabbrica Esperienza punta ad avere uno spazio al coperto più grande dove organizzare eventi collaterali e avere una programmazione più continuativa. Incontriamo Irina di Fabbrica Esperienza. Il luogo, con una grande tradizione di teatro indipendente, ospita già una casa editrice (Editori della peste). Uno spazio a lei molto caro ed è contenta di renderlo ancora più poliedrico. L’ambiente è affascinante e funzionale: salotto vintage, con bar, piccola ristorazione, libreria, pianoforti e una sala di teatro dove è già installato lo schermo. Gli spettatori saranno disposti su gradini, sedie (recuperate da un vecchio teatro) o mordibe poltrone modellabili. Per entrare al circolo (al bar e/o al futuro cinema) bisogna tesserarsi.

La programmazione sarà molto indipendente. “Non film vecchi ma prime visioni”. Uno spazio privilegiato avranno i film di finzione e documentari della casa di distribuzione Wanted . Dopo solo due giorni di viaggio ci stiamo accorgendo quanto i distributori marginali trovino difficoltà a piazzare i loro film. Da qui la voglia di sostenere delle sale alternative per avere delle uscite sicure e più difese. Delle sale che non buttino il film nella mischia ma che lo difendano. “Cambiare l’esperienza in sala per battere la concorrenza commerciale” ci dice Anastasia. Una proiezione arricchita con interventi di altre arti (pièce teatrali prima o dopo il film, accompagnamenti musicali…), discipline (meditazione dopo “Walk with me”) e enogastronomia. Tante idee che gli organizzatori vogliono mettere all’opera con la partecipazione attiva del loro pubblico (circa 4.000 soci). Un grande in bocca al lupo al CineWanted!

Festa inaugurale prevista per fine settembre (maggiori info sulla loro pagina Fb).

❤ Locale accogliente e rilassante

❤ Professionisti di più arti collaborano nello stesso luogo

❤ Programmazione forte sul documentario

❤ Cinemarmocchio: proiezioni di film europei per i più piccoli

❤ Caravan per proiezioni itineranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *