Giovedì 21 settembre

Ultimo giorno a Torino, in programma abbiamo la visita al cinema Fratelli Marx e, dopo la piccola scoperta del cinema Classico, andremo a visitare anche quello…muniti di carta e penna Nicola e fotocamera per me.

Torino ha del fascino non indifferente, girare a piedi per la città è semplicissimo raggiungiamo il cinema in 20 minuti.

Dopo la visita dobbiamo ritornare su una delle piazze principali per raggiungere il cinema Classico e Gaetano Renda ci accompagna.

Visitiamo il Classico, che devo dire, è di un eleganza disarmante, le tende, il marmo sul pavimento, i fregi e le colonne nella sala, la luce.

L’ultima sera a Torino decidiamo, insieme ad Edoardo, di goderci un bell’aperitivo. Ringraziamo di cuore Edoardo per l’ospitalità.

venerdì 22 settembre

Sveglia presto per me e Nicola, dobbiamo arrivare a Fossano dove incontreremo i ragazzi che gestiscono il cinema I Portici.

Accoglienza travolgente ed eccezionale, visita ad un cinema veramente interessante, pieno di idee e voglia di fare e di fare, soprattutto, la differenza.

Sia io che Nicola rimaniamo colpiti dal marketing originale che i ragazzi hanno pensato ed ideato per la stagione teatro. Una scatola di pomodori (vera!) citazione di Warhol, e sul retro il riassunto della stagione. Geniale!

I ragazzi sono talmente disponibili che ci portano a fare un giro della cittadina…che si conclude con un pranzetto da leccarsi i baffi, gnocchi al Castelmagno per Nicola e maialino alle pesche per me…

Ciao Fossano, e grazie ancora a Giacomo, Giacomo e Giac, ah no…Arianna 🙂

Ma la giornata non finisce qui, ci mettiamo subito in macchina per raggiungere Savona.

Ad accoglierci c’è lo staff del cinema Nuovofilmstudio. Dopo una bella chiacchierata in sala ci mostrano l’intero edificio che racchiude insieme, cinema, teatro, e musica e all’ultimo piano anche un bellissimo bar con terrazza.

Abbiamo anche un Nicola super contento (per la grafica delle loro tessere) che non posso tenere solo per me:

Sara e Francesca ci tengono a farci vedere il fulcro dell’intero complesso…un piccolo bar vicino alla struttura gestito da una signora veramente speciale: Paola. E l’aperitivo è d’obbligo!!!! Grazie e in bocca al lupo.

Salutiamo i ragazzi e andiamo a visitare, a quanto pare (a detta di qualcuno…), l’unica cosa interessante di Savona…

All’interno della fortezza troviamo una fiera, approfittiamo per cenare, e goderci il panorama…

Ore 20.00 partiamo per Genova.

Sabato 23 settembre 

Esausti dopo due giorni intensi, ci svegliamo con molta calma, lavoriamo un po’. Pranziamo, siamo a Genova, quindi focaccia e pasta al pesto.

Dopo mangiato, io tremendamente distrutta decido di rimanere a casa e fare la pigrona…Nicola va a visitare Genova.

Grazie Nicola fortuna che sei meno pigro di me ahahahah 🙂

Per cena decidiamo di mangiare insieme all’amico di Nicola che ci ospita, Gianluca, cibo tipicamente genovese….del buon cibo cinese, che disastro che siamo!

Domenica 24 settembre

Sveglia ore 9.00 direzione Pisa

Il tempo non sembra dei migliori, piove senza tregua, riusciamo ad avere un momento di respiro giusto mentre mangiamo, grazie. 

Appuntamento al cinema Arsenale con Simonetta e Antonio, il cinema è veramente interessante, rimaniamo sorpresi dal programma mensile, pieno di eventi. Un cinema che porta ai suoi spettatori veramente un’infinità di occasioni e possibilità. Ora vi era una mostra di King.

Dopo l’intervista, andiamo a visitare Pisa, è uscito il sole, per fortuna. Beh che dire la torre ha il suo fascino, e anche la città è proprio carina.

Optiamo per una banale serata a base di pizza e film, finalmente avevo proprio voglia di pizza e di vedere un bel film in sala…aggiungerei poi che la sala dell’Arsenale è veramente suggestiva!

Ringraziamo con affetto Simonetta per l’ospitalità, complimenti per la casa, davvero.

Lunedì 25 settembre

Sveglia presto, dobbiamo togliere la macchina dal parcheggio, vorremmo evitare di prendere multe come, aimè, è successo a Genova…vabbè non ci pensiamo.

Oggi giornata turistica. Da programma avevamo un cinema da visitare a Firenze ma, come a monopoli, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo in questo tour!

Ogni tanto ci vuole, di godersi i bellissimi posti che stiamo attraversando…saró un po’ banale ma l’Italia è meravigliosa.

Giudicate voi:

Volterra con resti di un tempio etrusco.

E San Gimignano. 

Un imprevisto ci costringe a richiamare Simonetta, dovremo approfittare ancora della sua ospitalità…ci siamo trovati talmente bene.

E domani Firenze!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *