Giovedì 19 ottobre

Il risveglio a Rimini è stato bellissimo, mattinata tranquillissima, si dorme e si lavora un po’, ma con molta calma, approfittiamo del bellissimo posto dove siamo per ricaricarci un po’.

Dopo pranzo, io come sempre continuo a fare la pigrona e rimango a casa, mi piace approfittare di questi pochi momenti, mentre Nicola decide di andare a fare una passeggiata. “Ci vediamo alle 18 al Tiberio!”.

Ad aspettarci c’è Stefano, riusciamo a bloccarlo per l’intervista, non è semplice con lui però, è sempre indaffarato.

Dopo l’intervista Stefano ci invita a cena anche in compagnia di Paolo e Ernesta. Cena ottima, tutto pesce, giustamente, antipasti con lumachine, primi piatti allo scoglio e fritturina di pesce. Ah e ovviamente non poteva mancare del buon vino! Se siete a Rimini passate per le Marianna, servizio impeccabile e pesce ottimo!

La perla del cinema!

Il primo spettatore della storia ahahahah

La serata si è conclusa in sala Tiberio con la visione di spezzoni di teatro inglese, e ho detto tutto!!!

Venerdì 20 ottobre

Le tappe emiliana ci hanno infuso tranquillità e la sveglia tardi. Abbiamo appuntamento per le 12.00 a Sant’Arcangelo con Roberto che ci fa assaggiare una specie di piadina chiusa, Nicola l’ha provata con le Rosole, io sono andata sul classico, mozzarella e funghi.

Chiacchierata Super con Roberto, il suo Supercinema è molto interessante, e poi hanno questa parete nella hall del cinema dove hanno riportato solo citazioni di film e un’altra che vorrebbero riempire con altre citazioni ma suggerite dagli spettatori.

Ritorniamo a Rimini e nel pomeriggio vediamo in anteprima il cinema Fulgor che aprirà molto presto, che dire un cinema con una sala che non ti aspetti!

Sabato 21 ottobre

Ultimo giorno a Rimini, e Stefano non ci poteva che lasciare andare in grande stile. Mattinata di lavoro prepariamo i bagagli che dopo il convegno direzione: Bologna.

Stefano ci aspetta alle 15.00 per il convegno al cinema Tiberio “Un pizzico di sale” in cui anche noi faremo il nostro intervento parlando del progetto e cercando di spiegare come lavoriamo. Un incontro in cui abbiamo avuto la possibilità di parlare di quello che stiamo facendo e avere un riscontro positivo.

E anche oggi l’aperitivo non poteva mancare. Dovevamo salutarci alla grande.

Grazie Stefano di tutto e in bocca al lupo per il grande lavoro che fate in sala.

Domenica 22 ottobre

Ad accoglierci ieri a Bologna i coinquilini di un grande amico di Nicola. Gentilissimi davvero.

Nicola ha fatto la triennale qui, quindi di gente da incontrare e vedere ne ha tanta, nel pomeriggio io mi vado a fare un giretto per la città, non l’avevo mai vista!

La sera ci aspetta una sua amica per ospitarci, io rimango a casa in sua compagnia e Nicola sparisce ancora, di gente da incontrare ne ha in abbondanza.

Lunedì 23 ottobre

Oggi è ora di lavorare, dobbiamo fare visita alla Cineteca di Bologna: hanno un interessante corso sugli esercenti ed eravamo curiosi di capire come fosse strutturato. In più io non ero mai stata in cineteca ed ero curiosa di scoprire un po’ questo mondo!

Nel pomeriggio la visita al cinema Europa che collabora con l’associazione Kiniodromo, cinefili che si sono associati anche per evitare la chiusura delle sale in centro Bologna.

Interessante la riduzione per chi arriva al cinema in bici!!!

Serata tranquilla domani dobbiamo svegliarci presto per raggiungere Parma.

Martedì 24 ottobre

Visita alla città, prima volta per entrami, abbiamo la visita nel pomeriggio e poi il nostro aperitivo per chiacchierare del progetto ai ragazzi.

Città carina anche se non capiamo come mai le bifore del duomo siano murate…bah!

Poi la visita al distretto cinema: un quartiere riservato al cinema e alle attività correlate.

Ragazzi che tengono corsi sul cinema documentario, che permettono l’utilizzo di attrezzature professionali e danno consulenza ai ragazzi che si avvicinano a questo ambiente.

Ma parliamo del cinema Edison, la struttura ricavata da una vecchia cascina di campagna, rimessa a nuovo, con una arena estiva di tutto rispetto.

Michele inoltre un esercente dalle idee chiare, sa quello che vuole “non metterei mai in programmazione un film che non ho visto”.

Aperitivo intimo organizzato dai ragazzi del distretto. É bello vedere come i ragazzi siano interessati al progetto e a questi argomenti, ci gratifica e ci rende soddisfatti, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *