Oggi breve parentesi udinese: ne approfittiamo per visitare il Cinema Visionario perché questa sera presenteremo il nostro libro prima di una proiezione della loro arena estiva. Parliamo con Marco, storico dipendente del Centro Espressioni Cinematografiche, associazione culturale nata negli anni ‘70 che conta circa 14 dipendenti e che dal 2004 gestisce il Cinema Visionario (3 sale da 300, 60 e 36 posti) e dal 2006 anche il Cinema Centrale (2 sale da 185 e 135 posti). Marco, che ora si occupa della parte amministrativa e dei bandi, ci racconta le origini del progetto e il rapporto con la città. Udine, che conta poco meno di 100.000 abitanti, ha visto chiudere tutte le altre sale del centro storico.

Mentre ci incamminiamo verso la sede del Visionario Marco ci spiega che visiteremo un cantiere: il team infatti sta portando avanti un ambizioso progetto di ampliamento/ristrutturazione che prevede l’aggiunta di altre due sale alle 3 già esistenti (per un totale di 5 sale: 180, 60, 36  + due nuove sale da 100 e 80 posti) oltre che il restyling e lo spostamento di alcuni degli spazi, tra i quali il ristorante (al piano superiore), la biglietteria e il book-shop. In questo modo ci sarebbe molto più spazio per gli eventi e la struttura sarà più agibile. I lavori sono iniziati nel maggio di quest’anno e il cinema, ora chiuso, conta di riaprire in parte entro la fine dell’anno, per poi rendere la due nuove sale completamente agibile nel marzo del 2020.

Nonostante il cantiere la Mediateca, inaugurata nel 2009, rimane aperta e possiamo così visitarla. Marco ci informa che nel 2006 è stata approvata una legge regionale (“Provvedimenti regionali per la promozione, la valorizzazione del patrimonio e della cultura cinematografica, per lo sviluppo delle produzioni audiovisive e per la localizzazione delle sale cinematografiche nel Friuli Venezia Giulia”) che è intervenuta per stabilire criteri di finanziamento e il riconoscimento di enti e istituzioni, fra cui le Mediateche (4, una per ogni capoluogo di provincia friulana – la prima e forse la più grande quella del Cinemazero di Pordenone).

La Mediateca offre un servizio gratuito di consulenza, consultazione e prestito di libri, DVD, VHS, giornali e riviste di cinema e arti visive. Lo spazio conta un’area studio-lettura e 2 salette per la visione. Parte del materiale viene reso fruibile e promosso tramite mostre a tema. Periodicamente vengono organizzati incontri di approfondimento sul cinema con esperti ad accompagnare le proiezioni.
La stessa Legge incoraggia anche l’organizzazione di attività di didattica dell’audiovisivo nelle scuole, la Mediateca dunque cura anche i progetti per bambini e ragazzi. L’offerta prevede matinée con incontri, film restaurati e in lingua originale, laboratori e corsi di formazione. In dicembre, le sale ospitano il Piccolo Festival dell’Animazione, festival friulano itinerante dedicato ai cortometraggi d’animazione d’autore che tocca altri cinema della regione.

Il Visionario co-organizza, insieme al CEC, il Far East Film Festival, la più grande manifestazione dedicata al cinema orientale d’Europa, che si svolge ogni anno dal 1999 a fine aprile. Per una decina di giorni il Festival, che si avvale anche della collaborazione di un centinaio di volontari e studenti in alternanza scuola-lavoro, anima la città con proiezioni, laboratori ed eventi collaterali. Metà del pubblico, afferma Marco, è under 40. Gli studenti universitari hanno possibilità di avere 4 notti comprese nell’acquisto dell’accredito del festival.

Il Visionario si distingue dal Centrale per la sua programmazione più indipendente. L’associazione CEC, insieme al Cinemazero di Pordenone, ha fondato una decina d’anni fa la Tucker Film; che ad oggi ha portato in Italia alcuni successi come The Departures, vincitore agli Oscar. La distribuzione ha ovviamente un occhio d’attenzione al cinema asiatico (2-3 film theatrical inediti all’anno).

Non vediamo l’ora di vedere come sarà la nuova struttura!

🍑 Mediateca con attività per bimbi e catalogo di film in Friulano

🍑 Progetto ambizioso di ampliamento con due sale per essai

🍑 Far East Film Festival

🍑 Struttura accattivante con bar, bistrò, spazio esterno per concerti ed eventi estivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *