Oggi lasciamo Bologna e ci dirigiamo verso Reggio Emilia, città dinamica che offre molto dal punto di vista culturale. Siamo qui per saperne di più sul Rosebud, monosala che da 35 anni fa è un’istituzione per la città. Del progetto ce ne parla Sandra, che dal 2005 è responsabile della gestione del cinema.

Il Rosebud è uno dei pochi casi in Italia dove il Comune, oltre a esserne proprietario, gestisce direttamente la struttura. Negli anni ‘70-’80, a Reggio erano presenti molti cineclub e c’era forte “fame” di cinema. La struttura, prima di diventare cinema, veniva utilizzata soprattutto come videoteca, sala montaggio e spazio per corsi di cinema aperti a tutti. Il monosala viene inaugurato nel 1984, quando altri cinema del centro cominciano a chiudere con un’idea precisa di programmazione: film sulla storia del cinema, film fuori dalla programmazione ordinaria degli altri cinema e approfondimenti/incontri. Nel 2005 la sala viene ristrutturata e, quando dei politici proponevano di privatizzare la struttura, un gruppo di cittadini si oppose fortemente a questa scelta. “Siamo molto legati all’idea di un cinema pubblico”. Negli anni il mercato cinematografico è cambiato, così come i gusti del pubblico, e la sala ha iniziato a programmare anche prime visioni d’autore nel week-end.

Fedele alla sua missione educativa, il Rosebud (187 posti) propone il lunedì corsi di storia del cinema con esperti. Il mercoledì è dedicato alle rassegne, spesso organizzate in collaborazione con la FICE Emilia-Romagna, e presentazioni con autori. Il giovedì è riservato alle prime visioni d’essai. Il venerdì pomeriggio viene proposta una rassegna a 2€ per gli over65. La domenica pomeriggio “Benvenuti a Cartoonia” propone ai bambini una proiezione ad hoc, di solito film d’animazione d’essai, a volte organizzata in collaborazione con la Cineteca di Bologna.

Questa sala, che da sempre crede nell’educazione all’opera cinematografica, presenta da anni a settembre ai docenti una proposta per le scuole, “Officina visionaria”. I film, prime visioni e classici ma non solo, distribuiti su un calendario che va da ottobre a giugno, sono divisi a seconda delle fasce d’età e legati a diverse tematiche. Circa 6.000 studenti all’anno ci partecipano, grazie all’importnate lavoro di comunicazione e coordinamento del team. Interessante Cinema&Salute, serie di proiezioni che affrontano il tema dell’ambiente e salute collettiva.

Il cinema ha anche un rapporto stretto con la FICE Emilia-Romagna, della quale Sandra è anche Vice-Presidente. Infatti, alcuni progetti itineranti che la FICE regionale propone sono partite come idee sviluppate dal Cinema Rosebud, come Accadde domani, rassegna di film e incontri dedicati al cinema italiano d’autore, o le lezioni al cinema. La FICE E-R ci sembra la più dinamica e innovativa in Italia: condivide buone pratiche, facilità gli incontri con gli autori, offre attività a prezzi accessibili alle sale (il trasporto e/o il pernottamento dei registi sono rimborsati da loro durante le rassegne).

Le lezioni di cinema sono tra le scommesse vinte degli ultimi anni. Una volta al mese il venerdì sera/sabato pomeriggio/domenica mattina si propongono corsi tenuti da professionisti, molto seguiti anche tra i giovani (anche oltre i 150 partecipanti). Il prezzo è calmierato (25€) e questo format è stato poi ripreso dalla rete regionale Fice e proposto in altri cinema (vedi cinema Boldini a Ferrara). Nella scelta dei professionisti che animano la lezione è importante “che passino l’amore per il cinema” agli studenti presenti.

Tra le altre attività (arena estiva, …) il cinema è anche il tramite tra la Film Commission E-R e le produzioni che scelgono Reggio Emilia per i loro set, dando consulenza e facilitando gli adempimenti burocratici.

In città convivono, oltre al Rosebud, una sala della comunità, un multisala (un tempo per un paio d’anni gestito dal Rosebud) nel centro, un multiplex e un altro multisala appena fuori città. Ciononostante, si cerca di trovare un equilibrio e non pestarsi i piedi perché, afferma Sandra “più pubblico c’è meglio è per tutti”.

🍑  Officina Visionaria: proposta strutturata per le scuole

🍑  Ruolo di educazione al cinema della sala: lezioni di storia del cinema

🍑  Stretto rapporto con FICE Emilia-Romagna

🍑  Molti incontri e presentazioni con importanti nomi del cinema nazionale e internazionale

2 thoughts on “CINEMA ROSEBUD (REGGIO EMILIA)”

  1. Mi sembra un articolo non veritiero, certamente sulle sale presenti a Reggio Emilia e anche sulla sul resto della storia del cinema Rosebud, sicuramente sala apprezzata in città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *