Finalmente siamo nella capitale, città famosa nel mondo per Cinecittà, i grandi registi… ma i cinema come se la passano? Ci troviamo a Trastevere, caratteristico e storico rione di Roma, per visitare il Nuovo Sacher.

Giulio, responsabile operativo della sala, ci guida nella visita. La hall è spaziosa e accogliente, tappezzata di poster e locandine di film proiettati al Sacher negli anni. Uno spazio è destinato al bar, a gestione esterna, che ospita una scaffalatura con riviste di cinema e i volantini della programmazione.

La sala è un ex-teatro con 300 posti tra platea e galleria. La struttura, ancora oggi di proprietà del demanio, dopo un periodo di chiusura è stato riaperto nel novembre del 1991 da Nanni Moretti, che lo ha ribattezzato Nuovo Sacher. Moretti cura da sempre la programmazione della sala, che proietta film d’essai in prima visione da lui selezionati. La programmazione esigente è il plus di questa sala: “alcuni spettatori guardano la nostra programmazione e, se sono troppo distanti, cercano un cinema più vicino dove viene programmato lo stesso film”, ci spiega Giulio. Molto spazio hanno i film in lingua originale, apprezzati dal loro pubblico. Essendo un monosala di prima visione (dove un film resta spesso due o più settimane) la V.O. permette anche di differenziare un po’ la programmazione.

Durante l’anno sono ospitate alcune rassegne con proiezioni e incontri come Rendez-vous, evento itinerante dedicato al cinema francese ed organizzato dall’Institut Francais, ed Asiatica Film Festival, focus sul cinema asiatico che si tiene per 5 giorni ad ottobre, con proiezioni di film in lingua originale ed eventi.

La sala programma i film restaurati distribuiti dalla Cineteca di Bologna. Gli incontri con autori arricchiscono la programmaizone: negli anni il cinema ha ospitato molti nomi importanti del cinema nazionale ed internazionale tra registi, sceneggiatori, attori.

La sala fa 4 spettacoli al giorno, 7 giorni su 7. Per lo spettacolo serale delle 22:00 il biglietto, dalla domenica al giovedì, è a 5€ per tutti. L’orario vorrebbe attirare un pubblico più giovane, per avere un po’ di ricambio sugli spettatori, che sono soprattutto persone un po’ più agée provenienti da Trastevere e dai quartieri limitrofi.

Il cinema organizza da sempre la propria arena estiva, da giugno ad agosto, in un bello spazio da 500 posti situato dietro la struttura. Da 14 anni l’arena ospita l’originale rassegna Bimbi Belli, concorso di opere prime italiane, selezionate e presentate da Nanni Moretti. Sono circa una decina ogni anno gli autori che intervengono e che dialogano con il pubblico dopo il film. La rassegna permette di valorizzare esordi italiani che trovano spesso poco spazio in sala, dando anche dei premi selezionati da una giuria popolare.

Al termine della rassegna sono premiati il Miglior Film, Miglior Attore, Miglior Attrice e Miglior Dibattito. Per la rassegna ci sono abbonamento a 30€ per 10 spettacoli.

Questo monosala è, assieme ad una multisala, l’ultima struttura attiva nel quartiere, che gode comunque di una vitalità cinematografica (Cinema America Occupato). Altre Sale visitate a Roma il cinema dei Piccoli.

🍑 Rassegna Bimbi Belli: spazio agli autori esordienti con proiezione, dibattito e assegnazione premio a fine rassegna

🍑 Molte proiezioni in Versione Originale

🍑 Ingresso spazioso e cinefilo con decorazioni “cinematografiche”

🍑 Rapporto di fiducia con il pubblico: programmazione curata da Nanni Moretti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *