★ Tessere

Sono lo strumento più utilizzato per fidelizzare lo spettatore, tramite degli sconti all’ingresso in sala o a dei benefits. L’Arsenale di Pisa propone una Tessera Gold (200€) che da diritto all’entrata gratuita tutto l’anno e a delle agevolazioni sugli eventi.

★ Tessera di abbonamento a vita

Con la card Fedeli al Beltrade tutta la vita (99€) si ha diritto all’ingresso ridotto al Beltrade di Milano per tutta la vita (tessera personale). Lo spettatore diventa così ambasciatore della sala “finché morte non ci separi”. Una possibile risposta della monosala alle tessere illimitate arrivata anche in Italia grazie a The Space.

★ Gadget

Un cinema può avere un’identità forte che lo spettatore desidera portare con se e condivide anche fuori dalla sala. Al Postmodernissimo di Perugia, shopper e magliette sono fatte per eventi/rassegne (shopper anche per il Super Cineclub del Rouge&Noir). Il cinema Beltrade mette in vendita dei taccuini tascabili stilosi con il loro logo.

★ Decorazione del cinema

Le decorazioni delle hall e delle sale possono avere un forte impatto sullo spettatore. Senza entrare in discorsi estetici proponiamo qualche idea.

Si può aumentare il senso di appartenenza degli spettatori facendogli scegliere delle frasi di cinema da scrivere sui muri all’ingresso (Supercinema di Santarcangelo) oppure usare le pareti per ripercorrere la storia del cinema (Sala Pegasus di Spoleto). Sempre a Spoleto uno spazio all’entrata permette al pubblico di dare il proprio giudizio sul film, creando una comunità attorno alla sala.

Per combattere le cattive abitudini (cellulare, sporcizia, rumori) il cinema Alfellini di Grottaferrata ha fatto un vademecum scherzoso del buon spettatore, appeso dietro alla cassa. Al Cine-Teatro Lux di Busca, un pannello spiega come sono suddivisi i soldi del biglietto (distributore, Siae, Iva…) creando una consapevolezza maggiore nello spettatore di come sono riparti i suoi soldi.

★ Angolo tisane/lettura

La Sala Pegasus di Spoleto offre ai suoi clienti una tisana calda e dei biscotti rendendo il cinema uno spazio conviviale da vivere prima e dopo lo spettacolo. I biscotti sono fatti in casa da una cooperativa di persone disabili. Nell’angolo tisane anche dei giornali locali, una libreria di riviste di cinema e la possibilità di comprare locandine dei film in programmazione.

Furto di biscotti alla Sala Pegasus